CAREGIVER FAMILIARE

 

Una pregevole iniziativa sull’argomento si terrà lunedì prossimo 25 gennaio 2015 alle ore 17 – presso il circolo PD di Via Gramsci a Serrenti.
Il caregiver familiare – colui che assiste gratuitamente e volontariamente familiari o conoscenti non autosufficienti – è una figura su cui si regge il welfare del nostro Paese, una vera colonna portante, rimasto finora privo di tutele e di diritti fondamentali, come quello al riposo, alla salute, alla vita sociale. Il caregiver familiare è un compito sostanzialmente appannaggio delle donne, che scontano conseguenze pesanti, come la difficoltà a conciliare attività di cura e lavoro o ad avere una qualità della vita accettabile.
Riconoscere il ruolo del Caregiver familiare come fonte di ricchezza sociale, mettendo a loro disposizione una rete di sostegno nell’ambito del sistema integrato dei servizi regionali, facilitare la creazione di un clima di dialogo tra medici, specialisti e caregiver per rafforzare quell’alleanza terapeutica indispensabile in un percorso di cura, sono essenzialmente gli obiettivi della proposta di legge regionale n.269, presentata lo scorso 23 ottobre, prima firmataria la consigliera regionale del Partito Democratico, Rossella Pinna e i consiglieri Pietro Cocco, Comandini, Cozzolino, Deriu, Forma, Piscedda, Solinas Antonio, Tendas, Perra.
Il caregiver è un protagonista e un alleato delle istituzioni, ma anche l’altra vittima della malattia, in quanto può andare incontro a depressione, impoverimento di relazioni sociali, amicali, sindrome di burnout e, non rara, la morte prematura.
“Non possiamo più ignorare l’urgente necessità di una norma che riconosca quanto assistere una persona non autosufficiente possa essere faticoso e totalizzante, con profonde ripercussioni sulla vita privata e sulla salute ma al tempo stesso perno dell’assistenza erogata dalle famiglie verso le persone non autosufficienti” – afferma l’on. Rossella Pinna. “Per il ruolo di supporto al Welfare che ha via via assunto, il caregiver familiare deve avere il riconoscimento sociale che merita. Con questa proposta di legge il Partito Democratico della Sardegna intende dare una prima e concreta risposta in termini di ausilio, di prevenzione, di supporto psicologico, alle tante persone impegnate nella cura di un proprio caro, riconoscendogli non solo un ruolo attivo nel P.A.I. (Piano Assistenziale Individualizzato), ma anche i diritti all’informazione, alla formazione, al sollievo, oltre che il sostegno anche attraverso verso forme di associazionismo e di rappresentanza.
Tra le altre esigenze, è importante, riconoscere anche l’esperienza maturata nell’attività di assistenza e cura prestata dal caregiver familiare, facendo in modo che questa non vada dispersa ma possa essere valutata ai fini di una formalizzazione delle competenze o quale credito formativo finalizzati all’acquisizione della qualifica di operatore socio-sanitario o di altre figure del repertorio regionale in ambito socio-sanitario, aumentando così le possibilità di un inserimento lavorativo. La nostra proposta prevede, inoltre, che la Regione possa favorire intese e accordi con le compagnie assicurative e le rappresentanze datoriali per una maggiore flessibilità nell’orario di lavoro, fino a prevedere, compatibilmente con le risorse disponibili, forme di sostegno economico.
La proposta di legge non vuole essere un punto di arrivo, sebbene importante, ma un punto di partenza. Per questo il Pd della Sardegna avvia il confronto sul territorio, con gli iscritti, i cittadini, gli amministratori locali, i parlamentari sardi, i portatori di interesse per analizzare le problematiche, i bisogni, le azioni da mettere in campo in favore dei caregivers, in attesa che anche il Parlamento prenda importanti decisioni in termini di tutele previdenziali, che, come noto, alle regioni non competono.
Il percorso partecipato prende il via lunedì 25Gennaio, con inizio alle ore 17, presso la sede del circolo PD, in via Gramsci a Serrenti, dove si terrà un’ iniziativa pubblica dal titolo :

Caregivers, I care. Prendersi cura di chi si prende cura
Dopo i saluti di Mario Grecu, Segretario PD Serrenti, di Stefano Musanti, Segretario Pd Medio Campidano, diGiuseppe Frau, Responsabile Salute Pd Sardegna e di Mauro Tiddia, Sindaco di Serrenti, seguiranno le testimonianze di alcuni caregiver: Tiziana Leanza (caregiver di Bruno) e Marco Podda (caregiver di Francesco)
Faranno seguito gli interventi di Rossella Pinna, Consigliere Regionale PD, I^ firmataria proposta di legge,Federico Boccaletti, Presidente Consorzio Anziani e non solo – Emilia Romagna che porterà l’esperienza di un’altra regione italiana e Claudio Atzori, Presidente Legacoop Sardegna
Il convegno-dibattito sarà coordinato da Caterina Deidda, Responsabile Politiche Sociali PD Serrenti. Dopo il dibattito sono previsti gli interventi conclusivi degli assessori Virginia Mura, Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale RAS e Luigi Arru, Assessore Igiene, Sanità e Assistenza Sociale RAS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.